L’Olio del Chiuseto
Olio Extra Vergine di Oliva Biologico

Mi chiamo Cosimo Di Todaro e questo è il mio chiuseto (uliveto), si trova in Puglia, a San Paolo di Civitate, in provincia di Foggia. Le olive sono della varietà Peranzana, introdotta dal Principe Raimondo di Sangro, nel XVIII secolo, nell’agro di San Paolo di Civitate-San Severo-Torremaggiore. Questa varietà di olive è presente solo in questo piccolissimo lembo d’Italia.

Produco quest’olio per passione, curando il mio piccolo uliveto con metodi antichi: frequenti arature, potature biennali, raccolta a mano, nessun uso di pesticidi e diserbanti.

Per questi motivi ho ottenuto la certificazione di Agricoltura con Metodo Biologico nel 2010.

Le mie olive vengono trasformate in un frantoio che opera in regime di garanzia della qualità certificato dal rispetto delle norme ISO 9002, oggi VISION 2000.
Faccio poi analizzare l’olio che produco per certificarne la rispondenza agli oltre sessanta parametri di purezza e qualità previsti dalla legge per l’Olio Extra Vergine di Oliva.

Cosimo Di Todaro


L’etichetta

Le informazioni da riportare nelle etichette dei prodotti alimentari, rigorosamente stabilite per legge, sono uno strumento di chiarezza e garanzia per il consumatore.

Nell’etichetta dell’Olio del Chiuseto ho cercato di rendere ben leggibili tutte le informazioni necessarie, senza rinunciare a una composizione grafica gradevole.


Confezione

L’Olio del Chiuseto è confezionato in:

  • bottiglie da 500/750 ml e in
  • lattine da 3/5 lt.

Oggi credo sia doveroso ridurre al minimo il costo del packaging e il suo impatto sull’ambiente in termini di smaltimento.

E’ il motivo per cui prediligo il confezionamento in lattina a quello in bottiglia.
Per assaggiare l’Olio del Chiuseto va bene un primo acquisto in bottiglia, poi, se vi piace, vi suggerisco di procurarvi delle bottiglie in vetro verde scuro e travasarvi l’olio dalle lattine.
Per ogni lattina da 3 lt eviterete di generare quattro bottiglie da 750 ml di rifiuti.

E’ vero, il vetro è riciclabile, ma la vera ecologia si fa col riutilizzo.